In Costiera amalfitana la Settimana Unesco per l’Educazione alla Sostenibilità

27 novembre 2018 alle 18:39

In Costiera amalfitana la Settimana Unesco 2018

Il Club per l’Unesco di Amalfi insieme all’Associazione Acarbio sono entrati nelle scuole – il 21, 22 e 23 novembre 2018 – per sensibilizzare  insieme agli insegnanti, sul tema “Fuori dalla Plastica: un percorso da costruire” durante la Settimana Unesco per l’Educazione alla Sostenibilità – Agenda 2030.

Tre intense giornate dove si sono svolte – con l’aiuto di Carla, laureanda in Sviluppo Sostenibile presso l’Università di Uppsala in Svezia, e di Cornelia, laureata in materie ambientali presso l’Università di Vienna –  attività pratiche sulla spiaggia di Minori, classificando i rifiuti abbandonati. Ma non solo: in un questionario-sondaggio pensato esclusivamente per i ragazzi delle scuole della Costiera amalfitana, si è chiesto cosa pensano dei rifiuti abbandonati sulla spiaggia che frequentano in Costiera amalfitana?

I ragazzi sulla spiaggia di Minori in un momento di raccolta dei rifiuti abbandonati

Che percezione hanno dei danni che la plastica produce sulla vita marina e qual è il loro atteggiamento nei riguardi del tema? Sono disposti a partecipare ad una giornata di sensibilizzazione? Alcuni video hanno mostrato poi l’impatto che la plastica ha sull’intero ciclo alimentare, sulla vita dei pesci, sull’ecosistema.

Il sondaggio, a cui hanno partecipato un centinaio di ragazzi, farà parte di una tesi di laurea e servirà anche a capire meglio qual è la percezione, la conoscenza ma anche la sensibilità e consapevolezza verso questo tema. Servirà a comprendere anche quali dovranno essere le azioni per cercare di scongiurare un dato allarmante, e cioè: “Ogni minuto un camion della spazzatura pieno di plastica viene gettato nei nostri mari” come è emerso da un recente studio.